Domenica 16 Giugno – IL TRENINO DELLA VAL ROJA

DOMENICA 16 GIUGNO: IL TRENINO DELLA VAL ROJA

Una delle dieci ferrovie più belle al mondo

PROGRAMMA Partenza in autopullman da Diano Marina e dai luoghi convenuti. Giunti a Ventimiglia saliremo sul trenino che collega Ventimiglia a Tenda, nell’Alta Val Roja. Questo tragitto ferroviario è considerato uno tra i dieci più belli al mondo. Un’ora e mezzo di viaggio lungo Canyon, torrenti e monti con scenari naturalistici mozzafiato. A Tenda visiteremo il Museo delle Meraviglie, dedicato alla storia naturale, all’Archeologia e alla preistoria, con incisioni rupestri. Tempo a disposizione per pranzo libero (non compreso nel prezzo) e visita del paese di Tenda. Nel primo pomeriggio con il nostro autobus, visita di Briga e a seguire Breil sul Roja. Partenza in bus per il rientro, con arrivo previsto in serata.

 

CONSIGLI DELL’AGENZIA E’ importante avere scarpe sportive comode, acqua e magari uno stuzzichino sempre con sé.

 

QUOTA INDIVIDUALE € 48,00      

Ridotto: bimbi 0-3 anni gratis, 4-11 anni € 36,00.

 La quota comprende: Viaggio in comodo autobus granturismo; guida turistica; biglietto del treno; ingresso guidato al museo delle Meraviglie; assicurazione individuale di viaggio ALLIANZ.

La quota non comprende: Il pranzo libero; le spese a  titolo personale e tutto quanto non espressamente indicato in “la quota comprende”.

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Agenzia Diana Tours – Via Generale Ardoino, 159 – Diano Marina.

Telefono: 0183 404700          sito: www.dianasad.it    email: info@dianasad.it

 

IL TRENINO DELLA VAL ROJA Il progetto di questa scenografica ferrovia è attribuibile ai Savoia quando, ancora regnanti in questa area, volevano un ferrovia che collegasse i propri territori al mare. Fu Cavour in persona che, nel 1853, presentò una richiesta ufficiale al Parlamento Piemontese per la costruzione di una linea ferroviaria fra Torino e la Costa Azzurra. Questo tragitto ferroviario è considerato uno tra i dieci più belli al mondo. Un’ora e mezzo di viaggio lungo Canyon, torrenti e monti con scenari naturalistici mozzafiato. Lungo il percorso si susseguono un anche borghi storici quali: Bevera, Airole, Olivetta San Michele, sconfinando poi in Francia con Breil, Saorge, Briga e Tenda.

TENDA Il paese di Tenda, fino a poco tempo fa italiano, sorge nelle Alpi marittime, nella regione francese Provenza-Alpi-Costa Azzurra, meglio nota come PACA. Conta circa 2000 abitanti ed ha un centro vivace, caratterizzato da locali tipici, bar e negozietti. E’ posizionata alle porte del parco del Mercantour e della Valle delle Meraviglie. E’ quindi una località ben nota agli appassionati di natura, escursionismo e archeologia. Da evidenziare la Cattedrale e il Museo delle Meraviglie, che visiteremo insieme.

IL MUSEO DELLE MERAVIGLIE Aperto dal 1996, è dedicato ad uno dei siti di incisioni rupestri più importanti d’Europa: la Valle delle Meraviglie e di Fontanalba, regione del Monte Bego. Più di 50000 incisioni su 4000 rocce fanno di questo sito il più vasto monumento storico francese. Il percorso museale permette l’approccio a tre differenti temi: la storia naturale, l’archeologia e l’arte e tradizioni popolari. Luogo di conservazione, ricerca e mediazione, il Museo delle meraviglie è un polo di cultura attivo, che offre al pubblico molteplici iniziative.

BRIGA MARITTIMA Fisicamente il territorio di Briga appartiene ancora alla regione italiana, in quanto compreso ne bacino del Roia. E’ stata infatti provincia di Cuneo fino al trattato di pace di Parigi del 12 febbraio 1947, che sancì il termine della Seconda guerra mondiale, dove venne ceduta alla Francia, prendendo il nome di Briga Marittima. Una parte del territorio è però rimasto all’Italia ed è denominato Briga Alta e comprende le frazioni di PiaggiaUpega e Carnino. Realdo è invece passato sotto la giurisdizione del comune di Triora. Oggi il paese è classificato come monumento storico e conta poco più di 600 abitanti, chiamati brigaschi. Il nome pare derivare dal ligure antico. Il brigo era una rocca fortificata.

BREIL Ai margini della Valle delle Meraviglie, la città di Breil comprende parte del territorio del Parco Nazionale del Mercantour. Breil su Roya situato ad un’altitudine di 300 metri, subisce l’influenza marittima portata dal vento del Golfo di Genova e quindi beneficia di un microclima con temperature miti.  La valle del Roya, definita “Country of Art and History” dal Ministero della Cultura, presenta un patrimonio naturale e culturale di notevole ricchezza e diversità. Negli ultimi anni tutta quest’area sta sviluppando notevolmente il turismo out-door, cioè di amanti di sport di montagna, quali: trekking, mountain bike, arrampicata e Canyoning. Area di passaggio e di scambio, al crocevia tra il mare e la montagna, il territorio del paese di arte e storia si estende lungo l’attuale confine con l’Italia, sotto la protezione del Monte Bego (2.872 m), punto di riferimento per gli uomini da millenni.

SCARICA IL PROGAMMA QUI!!!

2019-05-03T12:04:33+00:00